Doppia Elica

  • Phone: +39 02 40303258
  • Mail: info@doppiaelica.com
  • Website: http://www.doppiaelica.com
  • Address: via Desenzano 14, 20146 Milano
Le 5 bugie o mezze verità sui social per le PMI
  1. I social sono gratis

Ah sì? Non ci risulta. Ok, a esclusione della pubblicità, i costi vivi sono limitati o inesistenti, ma la gestione di qualsiasi social richiede come minimo del tempo. E il tempo, sul lavoro, non è gratis. Nemmeno quello degli stagisti. Per non parlare di quando servono anche professionalità e competenze, che si acquisiscono solo con esperienza, formazione e tanto altro tempo. Pensare di sfruttare Twitter solo perché la registrazione è gratuita è come salire su una panchina in un parco e iniziare a predicare le nostre teorie sperando di fare proseliti tra quelli che portano a passeggio il cane, solo perché nessuno all’ingresso ci ha chiesto un euro per entrare.

  1. Bisogna esserci sempre e dovunque

Chi ha detto che tutte le piattaforme social facciano al caso nostro? Quando un consulente in comunicazione consiglia di esserci, intende che è necessario presidiare tutti i luoghi sociali per analizzarne i contenuti e le dinamiche e valutare un’eventuale strategia su quel canale. E non che bisogna precipitarsi a creare profili, canali e pagine su 25 social diversi per poi abbandonarli dopo una settimana di post fallimentari.

  1. Ma così i competitor ci spiano

A meno che i vostri competitor non siano la CIA o l’NSA, sui social non vi spierà nessuno. Vi potranno ascoltare, potranno interagire con voi, vi potranno anche attaccare in alcune circostanze. Ma scenari apocalittici in cui grazie a Facebook i cattivi scoprono la formula segreta della vostra azienda portandola alla rovina e conquistando il mondo sono ancora fantascienza e non c’è alcuna fretta di accelerare i tempi.

  1. Social media marketing = clienti assicurati

I social rientrano di diritto nelle strategie di marketing di ogni azienda consapevole, ma sono veramente efficaci solo se inseriti all’interno di un ecosistema organico. E soprattutto non è detto che siano sempre il canale più performante in termini di lead e acquisizione di nuovi clienti: spesso sono utilissimi per fini molto diversi, ma altrettanto fondamentali per la competitività di un’impresa, come la formazione e l’acquisizione di talenti.

  1. Il nostro target non è sui social

Ne siete sicuri? Avete ascoltato le conversazioni sui Gruppi chiusi di LinkedIn? Avete fatto un paio di ricerche su Twitter? Avete dato un’occhiata a blog e forum di settore? No? Ah non avete avuto tempo e presidiare i social per le pmi è decisamente troppo oneroso? Ma non avevate detto che era gratis? Ah no? Ah.